Hai comprato le castagne ma sei indecisa sul da farsi? Ecco tutti i modi per cuocere le castagne. Castagne al forno, in padella o al microonde o ancora nel più classico caminetto: ad ogni metodo il suo trucco per un risultato assicurato! 

Quando dico che mi piace fare le caldarroste alcune amiche si meravigliano. Quando chiedo perché, capisco: si scoraggiano perché, magari, non hanno la padella con i fori, oppure perché non vedono molte alternative alla classica castagna lessa, mentre l’idea della castagna tipo caldarrosta attira di più. 

Ebbene, io sono felicissima di raccontare come cuocere le castagne in forno, chiaramente senza la padella con i buchi, o ancora al microonde. Anche se poi, inevitabilmente, finisco per raccontare di quanto sia rilassante e familiare cuocere le castagne alla brace, nel caminetto.

Bando alle ciance, qui sotto ti spiego come preparare le castagne e come cuocerle.

Cuocere le castagne: caldarroste, castagne al forno, in padella… a ciascuno il suo!

Ma che buone le castagne! Cuocerle in casa è semplice e ti permette di assaporare questo frutto autunnale ogni volta che ne hai voglia. Il procedimento che hanno in comune tutte le ricette è quello della preparazione.

Preparazione delle castagne

Sciacqua le castagne e mettile in ammollo in una ciotola ampia con acqua fredda 1-2 ore. Questo tempo dipende da quello che ti dice il fruttivendolo: se le ha già “trattate” lui, basterà un’oretta o il tempo che ti dirà. Se, invece, sono in rete e non ti sembrano per niente umide, devi tenerle in ammollo 2 ore.

Incidi le castagne, una alla volta, dalla parte arrotondata con un coltello affilato. Devi fare un taglio deciso sulla buccia lungo un paio di centimetri, incidendo in orizzontale.

Una volta fatto questo, procedi in base allo “strumento di cottura” che hai.

Castagne al forno

  • Asciuga bene le castagne dopo averle tolte dall’ammollo. 
  • Disponi le castagne sulla placca del forno (la carta da forno non è necessaria) in modo che non si sovrappongano, per lasciare modo all’aria calda di avvolgerle ben bene; in alternativa usa una teglia adatta. 
  • Cuoci a 200° (ventilato) o 220° (statico) per circa 30-40 minuti.
  • Smuovi le castagne di tanto in tanto per assicurare una cottura uniforme.
  • Per capire se sono cotte e morbide dentro, apri la castagna più grande e verifica se è ben cotta.
  • Tira fuori dal forno e lascia stiepidire circa 15 minuti, poi sbuccia le castagne.

Castagne in padella 

Per questa ricetta della caldarroste in padella puoi usare sia la padella con i fori sia fare le caldarroste in padella senza buchi.

Se hai la padella con i buchi:

  • Metti le castagne con la parte tagliata rivolta verso l’alto e cuoci circa 40 minuti a fuoco basso, girandole solo dopo 20-25 minuti (occhio a non farle bruciare!).
  • Terminata la cottura, avvolgibile in un panno umido e lasciale così una decina di minuti. Ora sbucciale e gustale in tutta la loro bontà!

Con la padella normale procedi così:

  • Dopo l’ammollo metti le castagne subito in padella. Saranno ancora umide e rilasceranno vapore.
  • Copri con un coperchio e cuoci a fuoco basso, ben chiuse, circa 20 minuti, scuotendo spesso la padella. 
  • Togli dalla padella, lascia stiepidire giusto il tempo necessario e gustale ancora calde. 

Castagne al microonde

Questo metodo è velocissimo! Oltre al microonde ti serve un sacchetto di carta (va benissimo quello del pane). 

  • Metti le castagne sul piatto del microonde o su un piatto di cottura ben distanziate e con il taglio rivolto verso l’alto. 
  • Cuoci 5 minuti alla potenza di 740-800 W. Verifica che siano cotte (se sono grandi possono volerci fino a 2 minuti in più) e mettile a riposare altri 5 minuti in un sacchetto di carta. 
  • Ora sbucciale e assaporale in tutta la loro bontà!
Castagne cotte al forno microonde

Castagne nel camino

Ecco il metodo classico, quello che evoca l’immaginario collettivo quando si pronuncia la parola “caldarrosta”.

  • Per la cottura disponi le castagne tagliate nella padella, senza sovrapporle. Serve una bella brace uniforme e senza fiamme. 
  • Se hai il coperchio, metti la padella sulla brace, non a contatto diretto ma appoggiata su un rialzo (una griglia o un treppiede) e lascia cuocere almeno 20 minuti, smuovendo la padella di tanto in tanto per rendere la cottura più uniforme.
  • Se invece non hai il coperchio puoi cuocerle mettendo la padella a contatto con la brace, con l’accortezza di girare spesso le castagne.
  • Verifica la cottura affondando un coltellino nella castagna: se la polpa è cedevole e umida, è cotta. Come sopra, aspetta qualche minuto prima di sbucciare le castagne.

Come conservare le castagne cotte

Le castagne cotte vanno consumate calde. Se ne avanzano, puoi utilizzarle per farci un dessert o qualche ricettina (il risotto, se ti piace!): trovi alcune idee di ricette con le castagne sul mio sito ricette-bimby.com . Ma se non pensi di consumarle presto, puoi congelarle!

E’ tutto da Flavia: solo cose buone e belle 🙂