A Campo Tures, nella Valle Aurina, ci sono le meravigliose cascate di Riva (Reinbachfälle).

Lo spettacolo naturale di queste 3 cascate si raggiunge percorrendo il suggestivo sentiero di San Francesco (Franziskusweg). Un percorso nel bosco, tutto sommato abbastanza facile, che invita alla riflessione e che culmina con l’antica Cappella dei Santi Francesco e Chiara, restaurata negli anni ‘80.

Cappella dei Santi Francesco e Chiara

Per il ritorno noi ci siamo concessi anche un pizzico di adrenalina scendendo, invece che a piedi, con la Fly-Line

Come vedi dalle foto, è un’escursione che si può fare tranquillamente anche quando il tempo non è molto clemente, perché, in caso di pioggia, per tornare alla macchina ci vuole davvero poco.

Il Sentiero di San Francesco in Valle Aurina

Campo Tures: cascate – Dove parcheggiare

Si può arrivare alla base del percorso in macchina: se vuoi sostare alla base del sentiero troverai un parcheggio a pagamento (come lo sono ormai quasi tutti da queste parti!). In alternativa puoi parcheggiare al Park 1 Cascate, gratuito, e camminare circa 10 minuti fino all’inizio del sentiero vero e proprio.

Il sentiero: una passeggiata per tutti tra le cascate

Il percorso inizia in prossimità del Bar Wasserfall (“Cascata”) di Bad Winkel a Campo Tures (Sand in Taufers), ed è indicato da una croce in legno (il Tau francescano). Da qui si accede al mondo della meditazione e del silenzio del bosco, ma anche del fragore delle cascate che rappresenta la forza della natura.

ATTENZIONE! Puoi anche percorrere la strada che costeggia il torrente, più a sinistra, adatta anche ai passeggini. La incontrerai comunque perché il sentiero la interseca più volte.

Vicino al punto di attacco del sentiero c’è anche un percorso di legno per le biglie. Le biglie di legno si possono comprare a un distributore e costano 2 euro.

Questo sentiero è indicato per le famiglie e per escursionisti di ogni età, anche se, come sempre, bisogna fare attenzione ai tratti scivolosi. Il percorso è, tutto sommato, breve ed è una gita facile e bella che puoi fare anche nel pomeriggio.

Ad agosto il sentiero è piuttosto affollato e per goderselo un po’ meglio partire al mattino presto oppure, ancora meglio, nel pomeriggio (al mattino, magari, puoi visitare il castello di Campo Tures).

La storia del sentiero Franziskusweg: quando nasce e perché

Uno degli spettacoli naturali più impressionanti della Valle di Tures sono senza dubbio le Cascate di Riva , che da sempre sono un luogo molto frequentato nella Valle di Riva.

Molti visitatori si accontentavano dello spettacolo imponente offerto dalle acque, mentre pochi proseguivano lungo il ripido sentiero verso la rovina di Toblburg.

Qui, oltre a uno splendido castello, vi si trovavano anche resti di una cappella. Il restauro di questa cappella nel 1982 ha portato alla luce l’idea di allestire un sentiero per renderla più accessibile. Così tra il 1982 e il 1986 nacque il Sentiero di San Francesco (Franziskusweg), e le parrocchie dei dintorni si impegnarono a realizzare ciascuna un punto di meditazione lungo questo sentiero.

Il percorso

Il sentiero di meditazione di San Francesco inizia a Bad Winkel presso Campo Tures e porta alla Cappella dei Santi Francesco e Chiara, passando dalle bellissime Cascate di Riva, che sono 3, in circa 1 ora di cammino

Partendo dal parcheggio presso il Bar Wasserfall, si percorre il sentiero (o, in alternativa, la strada forestale che costeggia il torrente). Fino alla prima cascata è una facile passeggiata nel bosco lungo la quale, ogni tanto, si incontrano piccole stazioni di meditazione.

Ti segnalo il punto di meditazione dedicato a Fratello Sole: se ci arrivi al tramonto vedrai la sfera di metallo illuminarsi 🙂

Lungo il sentiero puoi anche trovare piccole meraviglie della natura: fragoline di bosco e lamponi!

Dopo la prima cascata, già molto bella e affascinante, si inizia a salire. Il mio consiglio è di non fermarvi, perché vale la pena percorrere tutto il sentiero: la terza cascata è davvero la più bella!

Prima di raggiungere la Cappella dei Santi Chiara e Francesco, la salita diventa più ripida, ma il sentiero resta facile grazie ai gradini e alla sua modesta lunghezza, fattibile anche per escursionisti meno allenati. Quindi, non scoraggiarti se i bambini protestano e arrivate fino in fondo 🙂

La cappella è molto semplice e spartana, in puro stile francescano. In questo posto mi sento a casa: nel Lazio abbiamo i santuari della Valle Santa (Rieti) che sono uno spettacolo, e la cripta di San Damiano, con quelle rocce in vista, mi ricorda la cappella di Greccio…

Dopo aver goduto di tanta bellezza, si ritorna sullo stesso percorso, oppure, in alternativa, sul sentiero n. 2A che si trova sul lato opposto della valle. Puoi anche optare per la Fly Line 😉

Cosa portare alle Cascate di Riva

Sebbene il percorso sia facile e in estate sia anche piacevole lasciarsi inzuppare dall’acqua (probabilmente non a caso è una delle escursioni estive in Valle Aurina più frequentate!), consiglio di portare, oltre all’equipaggiamento base per brevi escursioni (calzature adatte, zaino, borraccia e cibo in relazione al tempo di permanenza, sacchetto per riportare eventuale immondizia a valle):

  • un bastone da camminata o bacchette per escursioni: aiuteranno nella salita chi ha bisogno di non gravare troppo sulle ginocchia, incoraggeranno i bambini e soprattutto saranno utili in caso di sentiero scivoloso, particolarmente in discesa
  • una k-way se pensate di voler sostare a lungo presso la terza cascata! Spesso la portata del torrente garantisce una certa dispersione di goccioline che si avvicina a quella di una doccia 😀

Porta con te anche pazienza e buonumore! E se quel giorno ti mancano, li troverai lungo il sentiero 😉

Cosa fare in zona

Finito? Non direi proprio 🙂 Se ti avventuri un pochino nei dintorni puoi trovare caseifici che vendono formaggi di ogni tipo e gustare il particolare (e particolarmente buono) gelato al latte di capra!

Se non lo hai fatto prima, puoi sempre pensare a una visita al castello, anche se devi verificare che ci sia possibilità di entrare: in alcuni periodi è molto richiesto e potresti dover attendere diverse ore!

Sentiero di Riva: caratteristiche

  • sentiero facile per tutti
  • passeggino sulla strada forestale a sinistra e solo fino alla prima cascata
  • tempo di percorrenza: andata 1 ora (circa 20 minuti fino alla prima cascata), ritorno meno di 30 minuti
  • dislivello: 180 metri
  • possibilità di svago: cercare frutti di bosco, giocare alla pista di biglie, assaggiare il gelato di capra, visitare il castello di Campo Tures…