Fare un giro all’Orto botanico di Roma è una delle mie attività preferite, soprattutto quando ho voglia di uscire dal caos del centro.

Un’oasi verde a Trastevere

Infatti si trova nel cuore di Trastevere, a due passi dai luoghi della movida romana. Ed è qui il bello: appena entri nel cancello dell’orto botanico ti trovi immerso in un’oasi di pace e di bellezza, fatta di piante e fiori che provengono da tutto il mondo.

Se capiti a mezzogiorno … non ti spaventare se senti il rumore di uno sparo! E’ il cannone che dal Gianicolo spara a salve annunciando che sono le 12 in punto, una vecchia tradizione romana che risale al 1847.

Visto che sei immerso nella natura, tra piante meravigliose e altrettanti meravigliosi uccelli, può anche capitare qualche imprevisto come è successo a noi… un uccello ci ha gentilmente fatto la cacca in testa!

Giardino giapponese, bambù e piante aromatiche

La zona che in assoluto amo di più e che cerco di visitare sempre nel periodo primaverile è il giardino Giapponese, con giochi d’acqua e piccole cascate. In primavera posso praticare l’antica usanza dell’Hanami, che significa godere della bellezza della fioritura primaverile degli alberi, in particolare, della fioritura dei ciliegi. Uno spettacolo unico!

Vicino al giardino giapponese, tra le due vie di accesso, c’è una simpatica casetta. Si tratta di un Bugs Hotel, una struttura molto semplice che favorisce l’insediamento di insetti impollinatori, così importanti per l’equilibrio dell’ecosistema e per favorire la biodiversità!

Nella zona delle Gimnosperme c’è un albero che è molto amato da mio marito: il Ginkgo biloba. Da questo albero si fanno degli estratti che vengono usati come integratori alimentari grazie alle molte proprietà terapeutiche e salutari.

Ci sono diverse serre che sono storiche in quanto risalgono al XIX secolo e che racchiudono, ad esempio, le piante tropicali. Purtroppo, in questo tempo di COVID sono chiuse e si possono ammirare solo dall’esterno.

Poi ci sono i bellissimi bambù! Io li trovo molto scenografici. Anche a Villa Torlonia che ne sono e non perdo mai occasione di fare delle foto a tutti usando come sfondo le canne di bambù. 

Nella zona collinare c’è un meraviglioso roseto. Rispetto al Roseto comunale, che è quasi tutto in piano, questo ha una struttura in verticale. Ci sono tantissime varietà tra le quali una considerevole collezione di rose spontanee.

Un’altra zona che mi piace moltissimo è quella dell’Orto dei Semplici che come “Semplici” indica le piante medicinali, dette anche “officinali”, ossia usate nel laboratorio farmaceutico. Visto che mi piace pensare che ci sono piante che possono curarci in modo naturale, trovo sia sempre utile farsi un giro e vedere cosa c’è di nuovo da imparare.

Una parte molto amata dai bambini è la casa delle farfalle un posto meraviglioso con attività didattiche con le farfalle.

Come arrivare, orari, prezzi

Se vuoi saperne di più sull’Orto botanico di Roma (orari, prezzi ecc.) clicca sul link e arriverai al sito ufficiale. L’Orto Botanico è legato all’Università di Roma la Sapienza.