Come sostituire il lievito per dolci? Che tu abbia finito il lievito o che tu abbia desiderio di sperimentare alternative al classico lievito in bustina per dolci, ecco i miei consigli 🙂

Lievito vanigliato per dolci: come funziona

Il lievito istantaneo per dolci è composto da una parte basica e una acida che si attivano una volta idratate, generando la produzione di anidride carbonica, dalla quale dipende quella consistenza soffice che tanto ci piace. Questa reazione è limitata nel tempo, ecco spiegato il motivo per cui il lievito nei dolci si aggiunge sempre alla fine.

Il lievito ha lo scopo di rendere arioso e leggero l’impasto. Ma come si fa se il lievito manca? Per ottenere questo effetto senza lievito si possono utilizzare metodi molto semplici che prevedono l’uso di ingredienti che si hanno normalmente in casa. Ecco quali.

Le alternative naturali al lievito per dolci

Albumi a neve

Gli albumi montati a neve possono sostituire il lievito nei dolci grazie alla capacità che hanno di trattenere aria al loro interno. La sostituzione non si fa “a sentimento”, ma con una certa precisione:

1 bustina di lievito per dolci = 3 albumi montati a neve ferma

Se per montare gli albumi utilizzi anche 2 g di cremor tartaro, l’effetto sarà al top.

Chiaramente, poi, gli albumi li devi aggiungere all’impasto (e non viceversa), poco alla volta, mescolando sempre dal basso verso l’alto.

Bicarbonato e limone, bicarbonato e aceto di mele, bicarbonato e yogurt

Questa è la mia alternativa preferita al lievito per dolci! Anche se il bicarbonato non è un prodotto naturale, è difficile che manchi in casa. Utilizzando il bicarbonato con questi ingredienti (tutti naturali) l’impasto viene soffice e il sapore non ne risente. 

Per sostituire la classica bustina da 16 g di lievito, devi usare queste proporzioni:

1 bustina di lievito per dolci = 6 g di bicarbonato di sodio + 35 g di succo di limone 

Se preferisci usare l’aceto di mele, considera invece:

1 bustina di lievito per dolci = 6 g di bicarbonato di sodio + 40 g di aceto di mele (o aceto bianco)

Se invece vuoi sfruttare l’acidità dello yogurt bianco, considera:

1 bustina di lievito per dolci = 6 g di bicarbonato di sodio + 70 g di yogurt bianco

Ho sfruttato questo mix per realizzare dei deliziosi muffin al limone e sono rimasta molto soddisfatta!

Le alternative “chimiche”

Esistono anche alternative chimiche, ossia agenti dal potere lievitante utilizzati in pasticceria per la realizzazione di biscotti, meringhe e altro ancora e che possono andare bene anche per le torte.

L’ammoniaca per dolci

L’ammoniaca è un prodotto utilizzato per biscotti e crostate. Nonostante l’intenso odore che emana durante la cottura (del tutto identico all’ammoniaca che si utilizza per le pulizie), una volta sfornato, il dolce non ne mantiene alcuna traccia! Chiaramente, è fondamentale cuocere bene gli impasti onde evitare cattive sorprese; basterà seguire la ricetta 🙂

Se vuoi utilizzare l’ammoniaca per realizzare una torta al posto del lievito, la quantità da utilizzare sarà:

16 g di lievito per dolci = 5 g di ammoniaca

Personalmente considero di rado l’ipotesi di utilizzare l’ammoniaca, perché comunque il suo potere lievitante è contenuto e la torta non si gonfia come fa, ad esempio, con bicarbonato e aceto.

Il cremor tartaro

Il bitartrato di potassio o cremor tartaro è un sale acido che si ricava dal tamarindo o dall’uva. Si utilizza per dare volume alle preparazioni, ad esempio è utilissimo per realizzare una Pavlova spumosa. Invece, unito al bicarbonato sostituisce in tutto e per tutto il lievito per dolci. 

Se vuoi sostituire il lievito con il cremor tartaro ecco le dosi che devi utilizzare:

16 g di lievito per dolci = 8 g di cremor tartaro + 8 g di bicarbonato di sodio (per uso alimentare)

Da oggi anche se non hai il lievito in dispensa… sai come realizzare comunque il tuo dolce!

Per i tuoi dolci in cucina ricordati di avere in dispensa:

bicarbonato di sodio per uso alimentare
yogurt intero naturale / aceto di mele / limone
cremor tartaro
ammoniaca per dolci